14 GENNAIO 2018

U16 ALPAGO – BELLUNO  10 -12

scontro al vertice tutto Bellunese, vede l’Alpago molto motivato contro la prima in classifica, creando seri problemi agli avversari che non hanno dimostrato di essere i primi della classe. Primo tempo molto duro e privo di mete, nel secondo tempo il Belluno si sblocca guadagnando la meta, l’Alpago prova a reagire ma porta a casa un solo punto. In meta Viel con trasformazione di Cella, che va a segno anche con un calcio piazzato.

U18 ALPAGO – BELLUNO  20 – 19

Secondo derby della giornata sul campo della comunità Montana dove il numeroso pubblico ha potuto assistere ad una magnifica partita combattuto a viso aperto da due belle formazioni. L’Alpago entra subito in partita con la giusta mentalità, che gli ha dato la possibilità di ottenere i primi punti ma che vedrà la rimonta degli avversari allo scadere del primo tempo. Nella ripresa, nonstante le sostituzioni, la squadra di casa riprende in mano le sorti della partita, portando a casa un’altra vittoria. Mete di Negoita, Vaina e Cappellari, uuna trasformazione e un calcio piazzato a buon fine per il numero dieci Bortoluzzi.

Villorba vs Alpago 5 a 22

rugby alpago

Finalmente dopo 4 sconfitte la prima squadra dell’Alpago torna a sorridere.

Sul campo del Villorba, l’Alpago si impone 22 a 5 guadagnando i primi 4 punti in classifica. I ragazzi di Dal Pont tornano sicuramente dalla trasferta con il morale più alto dopo le difficili partite di inizio campionato. Una trasferta solo sulla carta facile, dove l’Alpago ha faticato più del previsto per sconfiggere i padroni di casa. Su un campo reso pesante dalle piogge il gioco espresso non è stato il migliore ma quello che conta nella domenica appena passata è il punteggio che fa smuovere la magra classifica della prima squadra. Una partita combattuta sopratutto sul lato fisico con le mischie che per lungo tempo hanno cercato di imporsi. Ed è grazie ad alla spinta del pack che l’Alpago è riuscito a segnare le tre mete che hanno sancito la vittoria. A schiacciare la palla in meta a turno sono stati Omar Saviane, Max Saviane e Gioel Trame. Ad arrotondare il punteggio poi sono arrivati i preziosi punti del giovane Erik Favero, giocatore giovane ma che fan ben sperare per il futuro data la splendida prestazione di ieri. Da segnalare l’infortunio di Tiziano Roffarè, il non più giovane che in campo è sempre un leader e punto di riferimento per tutti e che di sicuro farà sentire la sua mancanza nelle prossime partite.

L’Alpago torna a sorridere quindi, ma per essere realmente felice manca ancora qualcosa. La vittoria di ieri è fondamentale per il prosieguo del campionato ma il gioco espresso sul campo di Villorba ha lasciato a molti l’amaro in bocca. Troppi sono ancori gli errori personali e la difficoltà di creare per lunghi tratti un gioco ordinato ed efficace. La speranza è che la vittoria di ieri sia il trampolino di lancio per una squadra che ha tutti i mezzi per far bene ma paga ancora un’insicurezza che la frena nei risultati.