L’Alpago in ritiro

L’Alpago rugby in ritiro due giorni a Jesolo in vista dell’imminente inizio dei campionati.

La prima squadra e l’under 18 della società gialloverde, hanno svolto due giorni di ritiro sportivo ospitati dallo Jesolo rugby il quale ha messo a diposizione le proprie strutture e al quale va il più grande ringraziamento da parte della nostra società.

I ragazzi allenati da Dal Pont e da Facchin hanno iniziato a saggiare il terreno jesolano già il sabato mattina con una intensa sessione di atletica e preparazione fisica. Nel pomeriggio spazio invece alla tattica e al gioco alla mano con le due squadre impegnate a provare gli schemi ed ad oliare il feeling prima dell’inizio del campionato il 5 ottobre.

La Domenica invece in campo non solo L’Alpago ma anche lo Jesolo e l’under 18 del Valsugana che hanno dato vita ad un triangolare atto a verificare lo stato di forma delle squadre. A scendere in campo per primi i ragazzi più giovani dell’Alpago che in un 15 misto con lo Jesolo hanno affrontato il Valsugana in 2 tempi da 20 minuti. Partita  equilibrata che si è risolta a favore del Valsugana per 3 mete a zero, un punteggio che non toglie quanto di buono visto in campo e le ottime giocate espresse dai più giovani. Per l’allenatore Facchin di sicuro c’è ancora da lavorare ma la base per svolgere un buon campionato c’è tutta. A seguire in campo la prima squadra del riconfermato capitano Sacchet. L’Alpago subito in difficoltà, complice anche la pesantezza delle gambe per la preparazione atletica, subisce 2 mete su azioni insistite dello Jesolo che per due volte sfrutta l’ottimo lavoro degli avanti e muovendo la palla al largo trova l’uomo in più e la segnatura. A finire del primo tempo l’Alpago dopo essersi ripreso accorcia le distanze con Omar Saviane che  di forza schiaccia la palla in meta. Nel secondo tempo invece i gialloverdi cambiano marcia e con ottime giocate corali e buon movimento di palla prima trovano il pareggio con Marco Reveane e infine trovano la meta della vittoria con il mediano di mischia Patrick Peterle. Il punteggio è di sicuro positivo ma l’interesse di Dal Pont era focalizzato nell’ analizzare il grado di preparazione della squadra e il livello di gioco raggiunto dopo 2 mesi di preparazione.

I due giorni Jesolani possono sicuramente lasciare soddisfatta la società gialloverde che in vista dell’inizio dei campionati ha potuto verificare il buon livello delle sue due squadre maggiori. Il tempo per arrivare preparati al 5 ottobre c’è tutto ma si può dire che ci sono già segnali positivi.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>