Dolomitiche at Home

Oggi, sotto una leggera pioggerellina, presso i campi sportivi della comunità montana dell’Alpago, debutto casalingo delle Dolomitiche sempre in campo con entrambe le categorie. Una prima in casa accompagnata da entusiasmo ed emozione e sempre sostenute dal pubblico che ha tifato per le ragazze durante tutta la mattinata.

Le più piccole, dopo un avvio con un Badia di qualità dove hanno perso per 11 a 4,  hanno continuato il loro raggruppamento in crescendo portando a casa un importante pareggio con il Villorba per finire con l’ottima vittoria contro l’Isontina per 7 a 4. Risultati sicuramente incoraggianti e frutto di una sempre maggiore padronanza con la palla ovale.

Le più grandi invece stanno dimostrando domenica in domenica una leggera crescita non sempre avvalorata dai risultati, che seppur importanti in questo primo anno di rodaggio hanno ben poco valore. Il tabellino di fine giornata recita: due perse, una vinta e una pareggiata. Nel primo match di giornata le Dolomitiche hanno incontrato il ben più quotato Valsugana. Partite subito in modo aggressivo e andate in vantaggio quasi subito le ragazze hanno dovuto arrendersi nel secondo tempo per 4 a 1 svantaggiate anche dall’infortunio del loro capitano. Sconfitta subito dimenticata contro il Badia, dove un netto miglioramento del gioco ha portato ad un risultato finale di 9 a 0. Il ritmo sostenuto del raggruppamento prevedeva subito un altro match contro il Mirano. Le ragazze un po affaticate hanno però ben figutato ottenendo un 3 pari sia in capo che dopo i calci. L’ultima partita affrontata con un Villorba non al completo é stata giocata per scelta tecnica dalle meno esperte, scelta che per il primo tempo ha premiato ( 1 a 0 ) per cedere ancora nel secondo ( finale 4 a 1). Questo porta a pensare a un calo di concentrazione gia dimostrato nella prima partita.

Tutto sommato quel che conta in questa prima domenica casalinga per le Dolomitiche è l’entusiasmo che questo gruppo di giovani rugbyste ha portato nuovamente nei campi ovali dopo tanti anni. Un movimento, quello femminile appena rinato, e ci auguriamo con uno splendido futuro!

Foto di Marta Satta

foto di Marta Satta

 

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>