Dolomitiche in Polesine

Dopo le buone prove nelle prime uscite prima battuta d’arresto rilevante per le dolomitiche in Polesine.
Le under 16, in formazione minima (7 ragazze obbligatorietà raggiunta) hanno ottenuto 2 onorevoli sconfitte per 4 a 2 con Mirano e Villorba. Una nota di orgoglio si è rivista poi contro le padrone di casa dove le nostre giallo verdi si sono imposte per 11 a 0. Infine nell’ultima partita della giornata  le ragazze allenate da D’Incà hanno dovuto cedere, più per la stanchezza che per il gioco,8 a 1 con il Valsugana chiudendo al 4 °posto.
Le piu’ piccole invece hanno ottenuto un buon pareggio con le pari eta’ del Villorba 8 a 8  e perso con il Badia 10 a 3. Ma la cosa di maggior rilievo è l’esser state capaci di mandare in metà le due ragazzine novizie  segno che il gruppo si sta allargando e cresce di domenica in domenica trovando sempre più giovani rugbyste entusiaste di questo sport.

Domenica prossima , il campionato sarà fermo. Spazio quindi alla selezione VEneto dove alcune delle nostre atlete andranno a Monza per un triangolare con Emilia e Lombardia complimenti a D’Inca’ Fabiola,Alyssa,Facchin Jessica,e Bernardo Verónica che faranno parte di questa squadra.

Appuntamento il 7 Dicembre con le dolomitiche presso i campi della Benetton.

 

Alpago – Montebelluna u18

Dopo un mese di inattività, dovuto ad un calendario frastagliato torna in campo anche l’Under 18 giallo-verde che Domenica presso i campi della comunità montana dell’Alpago ha affrontato i pari età del Montebelluna. Questa mancanza di confidenza con il campo e con il ritmo partita si è vista fin da subito per i ragazzi di Facchin; che hanno faticato più del previsto alternando buon gioco a cali di concentrazione e fisici che hanno poi portato al risultato finale di 7-15.  Un avvio ben condotto, frutto dell’orgoglio di giocare in casa davanti ad un folto pubblico, ha portato ad imporre il giocosoprattutto in difesa riconquistando palloni con carattere e decisione. In attacco, la meta di Zoppè (trasformata da Favero) è stata il suggello ad una serie di fasi condotte con ordine da tutta la squadra. Verso la fine del primo tempo si è avuto un netto calo di concentrazione che ha portato a fare parecchi errori banali dettati soprattutto dall’individualismo che ha preso il posto al gioco di squadra lasciando il gioco in mano agli avversari che sono riusciti a fare 3 mete e a portare a casa la partita.

ora altre 2 settimane di stop forzato che di sicuro non aiutano a trovare continuità nel gioco e confidenza con i minuti in campo. Per Facchin altre 2 settimane di lavoro in campo dove cercare nuove soluzioni ma sopratutto di tener alta la concentrazione nei sui ragazzi

Minirugby a Feltre

Dopo le ultime 2 domeniche di pausa forzata a causa del maltempo torna in campo anche il minirugby. Dal raggruppamento di Feltre, ospitato nelle nuove strutture, ottime sensazioni e un’altra intensa giornata di rugby dove i ragazzi hanno potuto divertirsi insieme a tutti i loro compagni.
Un ottimo risultato per l’under 6 che nell’unico match della giornata si è imposto sul Feltre per 9-1. I ragazzi dell’under 8 apparsi un pò svogliati e distratti non hanno invece avuto risultati positivi dovendosi arrendere prima al Feltre per 8 a 1 e poi contro l’Asolo per 7 a 1. Di sicuro un battuta d’arresto dovuta più alla poca concentrazione e alla pausa prolungata che al gioco che in altre occasioni hanno dimostrato essere di buon livello.
Stessi risultati anche per l’under 10 che ha Feltre ha raccolto due sconfitte.
Contro i padroni di casa a causa di troppi errori in difesa e spazi concessi il risultato finale è stato di 3 a 8. Contro l’Asolo, dopo un partita combattuta e giocata ad alti ritmi i giovani giallo verdi hanno  dovuto arrendersi per 5 a 8. Risultati negativi ma morale sempre alto per tutti dopo una giornata di bel rugby dove non sempre conta solo vincere.
Le note migliori per il minirugby giungono dall’under 12, ottima squadra gruppo unito che di domenica in domenica mostra sempre più miglioramenti e bel rugby. le ottime azioni e un gioco corale espresso in tutti i tre i match hanno portato i ragazzi della conca ad imporsi prima 14 a  0 con il Feltre 2, 8a 1 con il Feltre 1 e finire in bellezza con l’asolo per 5 a 1.

una Domenica da guardare con positività per il nostro settore giovanile che finalmente è tornato in campo a divertirsi e giocare a rugby portando a casa anche buoni risultati.
P1000904

Dolomitiche at Home

Oggi, sotto una leggera pioggerellina, presso i campi sportivi della comunità montana dell’Alpago, debutto casalingo delle Dolomitiche sempre in campo con entrambe le categorie. Una prima in casa accompagnata da entusiasmo ed emozione e sempre sostenute dal pubblico che ha tifato per le ragazze durante tutta la mattinata.

Le più piccole, dopo un avvio con un Badia di qualità dove hanno perso per 11 a 4,  hanno continuato il loro raggruppamento in crescendo portando a casa un importante pareggio con il Villorba per finire con l’ottima vittoria contro l’Isontina per 7 a 4. Risultati sicuramente incoraggianti e frutto di una sempre maggiore padronanza con la palla ovale.

Le più grandi invece stanno dimostrando domenica in domenica una leggera crescita non sempre avvalorata dai risultati, che seppur importanti in questo primo anno di rodaggio hanno ben poco valore. Il tabellino di fine giornata recita: due perse, una vinta e una pareggiata. Nel primo match di giornata le Dolomitiche hanno incontrato il ben più quotato Valsugana. Partite subito in modo aggressivo e andate in vantaggio quasi subito le ragazze hanno dovuto arrendersi nel secondo tempo per 4 a 1 svantaggiate anche dall’infortunio del loro capitano. Sconfitta subito dimenticata contro il Badia, dove un netto miglioramento del gioco ha portato ad un risultato finale di 9 a 0. Il ritmo sostenuto del raggruppamento prevedeva subito un altro match contro il Mirano. Le ragazze un po affaticate hanno però ben figutato ottenendo un 3 pari sia in capo che dopo i calci. L’ultima partita affrontata con un Villorba non al completo é stata giocata per scelta tecnica dalle meno esperte, scelta che per il primo tempo ha premiato ( 1 a 0 ) per cedere ancora nel secondo ( finale 4 a 1). Questo porta a pensare a un calo di concentrazione gia dimostrato nella prima partita.

Tutto sommato quel che conta in questa prima domenica casalinga per le Dolomitiche è l’entusiasmo che questo gruppo di giovani rugbyste ha portato nuovamente nei campi ovali dopo tanti anni. Un movimento, quello femminile appena rinato, e ci auguriamo con uno splendido futuro!

Foto di Marta Satta

foto di Marta Satta