concentramento Minirugby Alpago

Si è svolto oggi il concentramento del minirugby sui campi della comunità montana dell’Alpago. Il primo concentramento a livello provinciale per il minirugby nostrano, under 8, 10, 12, ha visto scendere in campo tutte le tre società presenti in provincia, oltre ai padroni di casa dell’Alpago a Puos sono giunte il Feltre e il Belluno. Oltre la consueta allegria che accompagna i raggruppamenti dei più piccoli si sono notati anche molti progressi a livello di gioco per tutte e tre le categorie.
I più piccoli dell’under 8 accompagnati dall’allenatore Canei vincono con il Feltre 4 a 0 e con il Belluno 8 a 2. Anche gli under 10 di Zoppè e Sitran chiudono con due vittorie, sia con il Feltre per 6 a 2 e con il Belluno 10 a 1 . I più grandicelli battono entrambe le compagini per un 9 a 4 che non da alibi mostrando un gioco di squadra corale e una pressione quasi asfissiante.
Una giornata più che positiva per i colori giallo verdi che possono affrontare con soddisfazione e tranquillità le due domeniche di riposo per poi concludere l’impegni sportivi dell’anno solare il 15 di dicembre con l’ultimo concentramento invernale.

Valentina Dal Borgo premiata a Roma con le “cap” della Nazionale

Anche le atlete che hanno difeso i colori dell’Italia ovale riceveranno il “Cap”, segno distintivo destinato agli atleti e alle atlete che hanno rappresentato il proprio Paese a livello internazionale.

Sabato 23 novembre, in occasione del Cariparma Test Match 2013, Italia-Argentina, in programma allo Stadio Olimpico di Roma, il presidente della Federazione Italiana Rugby, Alfredo Gavazzi, consegnerà alle centosessantuno atlete che hanno vestito la Maglia Azzurra dal 1985 ad oggi, il prestigioso riconoscimento.

Tra loro vi sarà anche Valentina Dal Borgo (5 cap) nata e cresciuta in Alpago e rugbysticamente presente nella nostra società in quel lontano passato in cui il rugby Alpago schierava anche una formazione femminile.
La società rugby Alpago si complimenta con la giocatrice per questo ambito premio!

minirugby Domenica 17 Novembre

Sorrisi e flash, così inizia il primo concentramento in Alpago, dopo le foto di rito per il calendario i piccoli atleti sono pronti per sfidare due delle più quotate società del Veneto, sia a li vello numerico sia tecnico, il Mogliano e il Paese, entrambe presenti con più di una squadra sui vari settori.
I più piccoli dell’under 8 si presentano con 13 giocatori, tutti pronti a sfidare gli avversari di pari età, la grinta dei padroni di casa si va valere sulla differenza di peso degli avversari e riescono a portare a casa un pareggio (2-2), la partita successiva con il Mogliano propone le stesse condizioni, i gialloverdi inferiori di fisicità subiscono 3 mete e riescono a farne soltanto una. Nella terza partita i padroni di casa trovano il Paese ‘B’ che li lascia a bocca asciutta segnando 2 mete, nell’ultima sfida l’Alpago resiste bene fino a metà partita per poi lasciar spazio agli avversari, risultato 3 a 0.
Nella categoria superiore, il risveglio è faticoso, i ragazzi di Sitran affrontano per primo il Paese ‘A’ che dopo alcune mette fatte fa rianimare i ragazzi, portando al risultato finale di 3 a 2 in favore dei trevigiani. Una decina di minuti per rifiatare e poi via contro il Mogliano, la partita offre un bel gioco da entrambi gli schieramenti con un botta e risposta di mete e non poteva concludersi con un 4 pari. Nell’ultima partita i gialloverdi sentendo odor di vittoria, e di carne alla griglia proveniente dal club, portano a casa contro il Paese ‘B’ la partita per 6 a 1.
I più grandicelli dell’under 12 mettono le cose in chiaro con il Paese e affrontano entrambe le compagini portando a casa due belle vittorie, 4 a 0 con il Paese ‘B’ e 3 a 2 con il Paese ‘A’; mettono tutto l’impegno e il coraggio contro il Mogliano e seppur disputando un’ottima prestazione non possono nulla contro ilpiù organizzato Mogliano vittorioso 5 a 1. Amareggiati e spossati dalla sconfitta i piccoli atleti affrontano il Mogliano ‘B’ ma non riesco a ripetere la prestazione espressa nella partita precedente e mancano la vittoria per un solo punto (2 a 1). Il coach D’Incà è soddisfatto del gioco di squadra e dalla presenza in campo.
Dopo i fischi finali tutti sotto le docce di corsa al club, le griglie sono calde e tutti i rugbysti hanno fame, la giornata non può che concludersi che con un ottimo terzo tempo sia per i piccoli che per i grandi, l’appuntamento è a settimana prossima sempre nella conca…

Alpago Montebelluna articolo Corriere delle Alpi

Articolo di Diego Rizzo per il Corriere delle Alpi

Un’Alpago solo a tratti brillante fa suo il match casalingo con un
Montebelluna volenteroso ma quasi mai incisivo. Il 22-6 finale, con tanto
di bonus offensivo, parla di una partita in cui gli uomini di Alessio Dal
Pont hanno segnato quattro mete sprecando almeno altrettante occasioni
quasi finalizzate, pur non giocando tutto il match ad un ritmo adeguato.
Se così non fosse stato probabilmente il punteggio finale sarebbe ben più
robusto. Da segnalare in casa gialloverde le prestazioni molto buone del
diciassettenne Erik Favero, sia all’estremo che poi all’apertura attento e
preciso come un veterano, e del generoso Marco De Fina, un ragazzo che gioca
da poco più di un anno, e che oggi si è fatto valere in seconda linea ed in
touche dall’inizio alla fine.
Neutralizzata nei primi minuti una sfuriata del Montebelluna, l’Alpago
passa al 9’, quando un’apertura veloce della mediana Parcianello – Vigna
mette in condizioni Erik Favero di aggirare la linea ospite e segnare in
bandierina. Poco dopo l’apertura ospite Crema accorcia dalla piazzola ma
sono sempre i padroni di casa a spingere, ottenendo la seconda meta sugli
sviluppi di una punizione veloce, con il seconda linea Omar Saviane abile
a rompere l’ultimo placcaggio per la segnatura. Il bottino potrebbe essere
anche maggiore se non fosse per un paio di errori di troppo ormai a ridosso
della linea avversaria.

Il Montebelluna, con un paio di cambi in prima linea, riesce a mettere le
cose a posto, togliendo all’Alpago una parte della supremazia nel possesso
che ha caratterizzato tutto il match. I gialloverdi ci mettono del loro
facendosi fischiare contro qualchee fallo di troppo. La terza meta potrebbe
arrivare all’ultima azione, purtroppo però l’arbitro fischia un calcio per
l’Alpago, non concedendo il vantaggio, non accorgendosi che David Sey si è
ormai involato in solitaria verso la linea avversaria.
La ripresa si apre con un calcio ospite di Crema, ma l’Alpago replica
subito con Omar Saviane (anche lui oggi tra i migliori), che prima viene
fermato a due passi dalla meta dopo 40 metri di fuga in penetrazione, poi
al 5’ si rifà finalizzando la rolling maul della mischia dalla conseguente
touche.
A questo punto però l’Alpago si perde un po’, tra qualche imprecisione
ed ancora qualche fallo di troppo. Il ritmo si abbassa molto e gli ospiti
hanno vita facile a difendersi, anche se quasi mai si rendono insidiosi. Ed
infatti appena i gialloverdi rimettono il piede sul gas arriva la quarta
meta, al 65’, con un’azione multifase sull’asse ben sfruttata da Alberto
Roffarè, che evita due avversari e segna. Nel finale si vede ancora il
Montebelluna, che ci mette tutto l’orgoglio alla ricerca della meta della
bandiera, ma produce troppo poco per impensierire realmente i gialloverdi.
Finisce 22-6, l’Alpago guadagna cinque preziosissimi punti superando in
classifica proprio il Montebelluna, che anche oggi ha mostrato tanta buona
volontà ma non adeguata sostanza.
ALPAGO – MONTEBELLUNA 22-6

ALPAGO: Favero Erik, Sey (73’Natoli), Mognol, Sacchet, Roffarè, Vigna (64’
Bertagno), Parcianello (70’ Calvi G.), Levis (28’ Trame), Galantin, Pierobon
(58’ Recchia), Saviane Omar, De Fina, Fullin (36’ Saviane Max), Costa,
Toldo. All: Roffarè.
MONTEBELLUNA: Gobbo (66’ Massimo), Sernaglia, Colusso, Vlad, Crema A.,
Crema P., Durante L. (58’ Flora),Vizzotto, Tonellato, Favero R. (40’ Magrin,
73’ Perozzo), Guadagnin, Bernardi, Cesca, Favero G. (26’ Vettoretti, 68’
Favero G.), Perozzo (22’ Venturin, 50’ Durante D.). All: Franzin.
ARBITRO: Zanatta.
MARCATORI: 9’ meta Favero tr F(A), 13’ cp Crema P. (M), 18’ meta Saviane
O. nt(A), 43’ cpCrema P. (M), 45’ meta Saviane O. nt(A), 65’ meta Roffarè
nt (A)
NOTE: cartellino giallo a Durante D.(M), Calvi G. (A).

L’Alpago vittorioso anche contro il Montebelluna

Dopo la vittoria di Domenica scorsa contro il Villorba, l’Alpago si ripete battendo in casa il Montebelluna con il risultato di 22 a 6. Una prova non facile per i ragazzi di Dal Pont che erano chiamati ad una difficile conferma della crescita iniziata la settimana scorsa.

Una partita mai in discussione quella contro il Montebelluna, in cui a dettare il gioco è stato l’Alpago. La squadra della conca è entrata sul terreno di gioco con la giusta convinzione portando al sicuro già nei primi 20 minuti il risultato con un gioco finalmente coeso ed organizzato. La mischia, per merito anche dei giovani avversari, ha dominato il gioco offrendo ottimi palloni alla mediana che ha potuto giocare con tranquillità e velocità l’ovale portando Omar Saviane ed Erik Favero a segnare le prime 2 mete. Dopo aver segnato i primi punti l’Alpago ha perso leggermente lucidità, calo dovuto principalmente ad un eccessivo zelo e ricerca di iniziative singole e non della coralità del gruppo. Nel secondo tempo grazie anche ad alcuni cambi l’Alpago è tornato in campo dimostrando al folto pubblico presente tutte le proprie capacità e con ottime giocate, frutto di meccanismi provati in allenamento, ha raggiunto il bonus aggiungendo in classifica altri 5 importantissimi punti.

Domenica prossima la prima squadra affronterà l’alto Vicentino, squadra temibile in casa e di sicuro rinvigorita dall’ottimo risultato raggiunto questa domenica contro il Feltre battuto per 27 a 24.

alpago conegliano (29)

Ottima Prova del Minirugby Domenica a Villorba

Buona prova del Minirugby dell’Alpago Domenica sui campi del Villorba.

La trasferta a Treviso conferma l’ottimo lavoro fatto dalla società per i rugbisti più giovani. Grazie all’impegno di allenatori e accompagnatori la compagine del minirugby ritorna con soddisfazione dal raggruppamento tenutosi sui campi della società del Villorba.

L’under 8, la categoria dei rugbisti più giovani, fa suo il concentramento battendo da prima il Villorba giallo 4 a 2, in successione il Villorba Blu per 5 a 3 ed infine anche il Pordenone con il medesimo punteggio. Grande soddisfazione anche per l’Under 10, che imitando i più piccolini vince tutte le partite disputate. Un successo che dimostra tutta la crescita della giovane squadra che fin da inizio anno ha dimostrato tanta volontà e voglia in campo. Con il punteggio di 3 a 1 si è prima imposta sul Villorba blu, successivamente con l’ampio punteggio di 8 a 1 sul Pedemontana Livenza e 4 a 1 con il Villorba Giallo ed infine nella partita più difficile della giornata per 2 a 1 contro il Pordenone. Meno esaltante la prova dell’under 12, ma pur sempre importante per impegno e gioco dimostrato. Dopo la prima partita persa di misura contro il Villorba Blu 1 a 0, la squadra dell’ Alpago rientra in campo in ricerca dell’immediato riscatto trovandolo contro il Pedemontana Livenza sconfitto per 6 a 0. Perde poi nella successiva partita contro il Villoraba Giallo per 4 a 0, per infine superare nettamente il Pordenone per 14 a 0. Sebbene i risultati siano importanti c’è da tener maggiormente conto che nelle 4 partite ben 11 giocatori sono andati in metà, dato significativo per dimostrare una grande volontà di squadra e una capacità di creare un gruppo solido e coeso.

Una domenica quindi positiva per tutti il settore del minirugby dell’Alpago. Risultati dovuti anche dall’impegno di tutti gli allenatori che si impegnano per crescere questi giovani rugbisti all’insegna di un piccolo sacrificio e di un grande divertimento.

minirugby

RUGBY ALPAGO vs MONTEBELLUNA

Dopo la prima vittoria in casa del Villorba, l’Alpago torna tra le mura amiche sperando di bissare il successo che ha dato la possibilità alla squadra di Dal Pont di conquistare i primi punti in classifica.

Domenica ai campi della Comunità montana di Puos d’Alpago alle ore 14.30 la Prima squadra sfiderà il Montebelluna.

partita alpago

Villorba vs Alpago 5 a 22

rugby alpago

Finalmente dopo 4 sconfitte la prima squadra dell’Alpago torna a sorridere.

Sul campo del Villorba, l’Alpago si impone 22 a 5 guadagnando i primi 4 punti in classifica. I ragazzi di Dal Pont tornano sicuramente dalla trasferta con il morale più alto dopo le difficili partite di inizio campionato. Una trasferta solo sulla carta facile, dove l’Alpago ha faticato più del previsto per sconfiggere i padroni di casa. Su un campo reso pesante dalle piogge il gioco espresso non è stato il migliore ma quello che conta nella domenica appena passata è il punteggio che fa smuovere la magra classifica della prima squadra. Una partita combattuta sopratutto sul lato fisico con le mischie che per lungo tempo hanno cercato di imporsi. Ed è grazie ad alla spinta del pack che l’Alpago è riuscito a segnare le tre mete che hanno sancito la vittoria. A schiacciare la palla in meta a turno sono stati Omar Saviane, Max Saviane e Gioel Trame. Ad arrotondare il punteggio poi sono arrivati i preziosi punti del giovane Erik Favero, giocatore giovane ma che fan ben sperare per il futuro data la splendida prestazione di ieri. Da segnalare l’infortunio di Tiziano Roffarè, il non più giovane che in campo è sempre un leader e punto di riferimento per tutti e che di sicuro farà sentire la sua mancanza nelle prossime partite.

L’Alpago torna a sorridere quindi, ma per essere realmente felice manca ancora qualcosa. La vittoria di ieri è fondamentale per il prosieguo del campionato ma il gioco espresso sul campo di Villorba ha lasciato a molti l’amaro in bocca. Troppi sono ancori gli errori personali e la difficoltà di creare per lunghi tratti un gioco ordinato ed efficace. La speranza è che la vittoria di ieri sia il trampolino di lancio per una squadra che ha tutti i mezzi per far bene ma paga ancora un’insicurezza che la frena nei risultati.